Agriturismo VILLA IRELLI

»  La Torre di Cerrano e il Bioparco Marino

La Torre di Cerrano e il Bioparco Marino

La Torre di Cerrano è una delle antiche torri costiere del Regno di Napoli, si trova sulla costa dell’Adriatico, in provincia di Teramo, tra Silvi Marina e Pineto; nel territorio di quest’ultimo comune, due chilometri a sud dell’abitato spicca nettamente all’orizzonte su una piccola collina a ridosso della spiaggia, circondata da un ciuffo di alti pini marittimi, in un ambiente di rara bellezza.
Deve il suo nome al vicino torrente Cerrano (l’antico Matrinus), il cui nome a sua volta deriva probabilmente da quello della dea Cerere (Demeter, Dea Mater)[1];. Il corso d’acqua nasce sui colli di Atri, dalle antichissime fontane di tipo qanat, e sfocia 500 metri a sud, nel Comune di Silvi.
L’area era un tempo il sito dell’antico porto di Atri, nello specchio di mare vicino alla torre ed al torrente giacciono sommersi i resti di un molo a forma di “L”, opere murarie e vari manufatti.
Attualmente è una delle sedi del Centro di Biologia delle Acque dell’IZSAM.
Nel febbraio 2008 è stato costituito il Consorzio di gestione dell’Area marina protetta Torre del Cerrano, atto propedeutico all’emissione del Decreto Ministeriale istitutivo del parco marino. L’iter era iniziato nel 1997 quando il “Parco marino Torre di Cerrano” fu inserito nella legge 334[4]. Dopo molti anni con un costante impegno da parte delle amministrazioni locali e soprattutto con ilcoinvolgimento di associazioni e portatori di interesse, il 7 aprile 2010 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana il Decreto el Ministero Ambiente e Tutela Territorio Mare del 21 ottobre 2009, istitutivo dell’Area marina protetta Torre del Cerrano.

Approfondimenti